Jean Etienne Liotard

Nascita: 1702  - Morte: 1789    Collocazione: Sala del Settecento italiano ed europeo

Jean Etienn Liotard fu un versatile artista e pittore svizzero, attivo in patria, in Francia, in Italia, in Austria, in Inghilterra e in Turchia. Era abile nei ritratti, nei pastelli e nella stampa, e fu anche scrittore. Come ritrattista rappresentò personaggi religiosi, reali, persone ordinarie ed eseguì anche degli autoritratti. 

I suoi autoritratti assunsero una nota particolare dopo il suo viaggio a Costantinopoli con Lord Duncannon, dove egli adottò la moda locale. Come possiamo osservare nell'autoritratto a pastello del 1773 e nell'incisione del 1780, Liotard indossava cappelli tipici della Turchia, e in alcune opere lo vediamo con un'eccentrica barba. Queste opere gli diedero il soprannome di "pittore turco". 

In Italia, mentre si trovava a Roma, ritrasse papa Clemente XII (1652-1740) e altri uomini di chiesa. Si spostò anche a Vienna, dove lavorò per la famiglia reale. I toni ricercati e tenui dei suoi ritratti sono riscontrabili nel suo Maria Adelaide di Francia vestita alla turcadel 1752, che ritrae la figlia del re Luigi XV (1710-1774) ed è esposto agli Uffizi. Un anno dopo questo lavoro in Francia, si spostò in Inghilterra, dopo ritrasse Augusta di Sassonia-Gotha, principessa del Galles (1719-1772).

Il suo stile cattura intimamente una rappresentazione tenera e realistica dei suoi soggetti. Tornato a Ginevra, Liotard scrisse un Trattato dei principi e delle regole della pittura, in cui sosteneva che la pittura dovesse essere uno specchio della natura. Questo suo forte convincimento è osservabile soprattutto nei suoi ritratti, ma anche nelle nature morte e nei paesaggi che realizzò nell'ultima parte della sua vita. 

 

Vuoi vedere le opere di questo artista?

Prenota ora una visita

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /var/www/virtualuffizi/index.php:193 Stack trace: #0 {main} thrown in /var/www/virtualuffizi/index.php on line 193