Il Gabinetto delle miniature

gabinetto delle miniature

All’estremità del secondo corridoio del secondo piano della galleria, si trova una piccola sala, la sala 24, che si chiama Gabinetto delle miniature. La stanza ha una pianta ellissoidale, si può vedere affacciandosi dall’esterno. 

Il granduca Ferdinando I de’ Medici la fece allestire dopo il matrimonio – nella seconda metà del Cinquecento – con Cristina di Lorena, che portò in dote a Firenze, dalla Francia, una collezione di gemme e pietre dure

In passato, ha ospitato varie collezioni – molte delle quali oggi si trovano al Museo degli Argenti di Palazzo Pitti – di bronzetti, oreficerie, gioielli, gemme, pietre dure, oggetti messicani. Oggi vi si trovano circa quattrocento miniature, di varie epoche e scuole. Si tratta di ritratti dei rappresentanti della famiglia Medici, collezionati soprattutto dal cardinal Leopoldo. 

L’aspetto attuale e la forma ovale della sala risalgono a una serie di lavori realizzati nel Settecento dall’architetto fiorentino Zanobi del Rosso, per volere di Pietro Leopoldo. 

Un piccolo gioiello nel percorso della galleria: una sala riccamente decorata, con i soffitti a grottesca e il pavimento ricoperto di marmi policromi creano una cornice meravigliosa per le piccole opere esposte alle pareti. 


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /var/www/virtualuffizi/index.php:193 Stack trace: #0 {main} thrown in /var/www/virtualuffizi/index.php on line 193