Giorgio Vasari

Nascita: 30 Luglio, 1511  - Morte: 27 Giugno, 1574    Collocazione:

Tribuna

Sala del Pontormo e del Rosso FiorentinoCorridoio del Cinquecento

La vita di Giorgio Vasari è intimamente legata alla Galleria degli Uffizi. Cinque suoi dipinti si trovano in diverse sale del museo, egli è l'autore delle biografie dei maestri del Rinascimento che riempiono la galleria, ma soprattutto Vasari realizzò il progetto originale del Palazzo degli Uffizi

Al suo tempo fu un artista e un architetto molto apprezzato, ma oggi è forse più famoso per la sua opera biografica di inestimabile valore, Le vite dei più eccellenti pittori, scultori, ed architettori, o, più semplicemente, Le viteIl libro, dedicato al suo amico e mecenate, il Granduca di Toscana Cosimo I de' Medici (1519-1574), racconta l'evoluzione dell'Italia rinascimentale attraverso i più grandi artisti dell'epoca.

Dagli inizi bizantineggianti di Cimabue (1240-1302), fino allo zenit con Michelangelo (1475-1564) e Tiziano (1485-1576), le Vite ci aiutano a stabilire storicamente cosa fosse il Rinascimento. Vasari parlò soprattutto di artisti fiorentini, introducendo lo stile enciclopedico delle biografie, colorando però la cronaca con anedotti riguardanti le personalità degli artisti. Anche se alcune delle sue storie sono state riconosciute come false o comunque esagerate, dai critici moderni, l'opera rimane una sorta di bibbia dell'arte rinascimentale. Iniziò a scrivere le biografie nel 1543 e dopo più di vent'anni venne pubblicata un'edizione, ampiamente rivista. Egli era già un artista dai numerosi contatti e un ambito direttore di progetti, per cui aveva potuto girare l'Italia e raccogliere molto materiale per il suo libro, e divenendo un baluardo per l'impatto dell'Italia sull'arte occidentale.

Vasari fu un architetto di successo, e passò molti dei suoi ultimi anni dedicandosi a questa forma d'arte, ma fu anche uno stimato pittore. Iniziò l'apprendistato presso Guglielmo da Marsiglia (1475-1537), passando poi allo studio di Andrea del Sarto (1486-1531). In questo periodo strinse amicizia con alcuni dei più importanti artisti fiorentini, come il Rosso (1494-1540), il Pontormo (1494-1557) e Michelangelo. Lavorò soprattutto a Firenze e a Roma, ma comunque in tutta Italia, e fu spesso richiesto dalla famiglia Medici. Dipingeva in uno stile manierista, realizzando opere religiose e ritratti.

Tra i suoi famosi progetti architettonici, come abbiamo detto, figura il progetto per il palazzo degli Uffizi, per Cosimo I de' Medici, la Loggia degli Uffizi e il corridoio che dagli Uffizi porta a Palazzo Pitti. Rinnovò e rimodellò chiese molto famose a Firenze e contribuì alla Villa Giulia di papa Giulio III (1487-1555) a Roma. Collaborò con molti artisti, e nel 1563 fu uno dei fondatori dell'Accademia del Disegno.

 

Vuoi vedere le opere di questo artista?

Prenota ora una visita

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /var/www/virtualuffizi/index.php:193 Stack trace: #0 {main} thrown in /var/www/virtualuffizi/index.php on line 193