François-Xavier Fabre

Nascita: 1766  - Morte: 1837    Collocazione: Sala del Settecento italiano ed europeo

Fondatore del Musée Fabre a Montpellier, museo che nacque quando l'artista, al momento della morte, donò la sua collezione alla città. Pittore prevalentemente di soggetti storici e ritratti, François Xavier Fabre lavorò a Montpellier e a Firenze, quando la Francia si trovava nel subbuglio della Rivoluzione. In questo periodo divenne membro e insegnante all'Accademia di Firenze, ricevendo commissioni dall'alta società e da turisti aristocratici.

Uno di questi mecenati fu il drammaturgo Vittorio Alfieri (1749-1803). Alla morte di Alfieri, nel 1803, la moglie Luisa di Stolber-Gedern, contessa d'Albany (1752-1824), divenne sua compagna. Potrebbero anche essersi sposati, dato che Fabre ereditò la fortuna della donna quando questa morì, rientrando a Montpellier per fondare la sua scuola d'arte. Agli Uffizi sono esposti i ritratti di Alfieri e della contessa, a rappresentare il suo stile elegante e la precisione realistica.

Prima di concentrarsi interamente sui ritratti, Fabre dipinse soggetti religiosi, tra cui i noti San Sebastiano morente, e La morte di Narciso. Il suo apprendistato come pittore fu inizialmente supportato dal collezionista Philippe-Laurent de Joubert. Molti dei suoi ritratti della famiglia Joubert sono ora esposti alla Getty Museum di Los Angeles. Il suo maestro più importante fu Jacques-Louis David (1728-1825), importante pittore neoclassico. Nel 1787, Fabre fu il secondo pupillo di David a vincere il Prix de Rome, premio dell'Accademia reale di Francia, mentre il suo maestro aveva partecipato, senza vincere, per tre volte di seguito. 

 

Vuoi vedere le opere di questo artista?

Prenota ora una visita

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /var/www/virtualuffizi/index.php:193 Stack trace: #0 {main} thrown in /var/www/virtualuffizi/index.php on line 193